I Simpson e i lamantini (Elena Sofia 4D, Marco 5B)

La puntata de “I Simpson”, mandata in onda martedì 2 luglio 2013, era a sfondo ecologico. Era incentrata sulla figura di un affascinante ecologista, intento a proteggere ad ogni costo i lamantini, mansueti mammiferi marini in pericolo di estinzione. Fin qui tutto bene, ma in questa serie TV a cartoni animati vale il detto: “non importa come ne parlate, l’importante è che ne parliate”. In effetti, vengono finalmente posti sotto i riflettori vari argomenti scientifici che meritano di essere conosciuti, ma sono raccontati sempre in maniera dissacrante e umoristica. Anche gli scienziati sono presi in giro e vengono loro attribuiti comportamenti contradditori e irrazionali, molto “vicini al senso comune”. Infatti, alla fine dell’episodio il nostro “eroe” arrostisce un esemplare di lamantino sullo spiedo e, mentre ne mangia un pezzetto con estrema soddisfazione, afferma candidamente di non poterli salvare tutti e che imbalsamarli sarebbe uno spreco! Purtroppo questo finale non è tanto lontano dalla realtà, dato che gli uomini tra il 1741 e il 1768, in soli 27 anni, sterminarono fino all’estinzione, per ricavarne carne e grasso, un parente stretto dei lamantini: la Ritina di Steller (Hydrodamalis gigas), un enorme sirenide detto anche vacca di mare.

Ma chi sono i lamantini e i Sirenii o Sirenidi?

A West Indian Manatee, a member of Order Siren...

A West Indian Manatee, a member of Order Sirenia in Florida waters. Deutsch: Karibik-Manati. Seekühe sind neben den Walen die am besten an eine aquatische Lebensweise angepassten Säugetiere. Nederlands: Caribische lamantijn. Hrvatski: Sirena ili morska krava. Ελληνικά: Μανάτος. 粵語: 一隻西印度海牛 係海牛目嘅成員. (Photo credit: Wikipedia)

L’Ordine Sirenia (Sirenii o Sirenidi) comprende mammiferi acquatici che, a differenza di cetacei e pinnipedi (carnivori), si nutrono esclusivamente di piante acquatiche (erbivori) e hanno una storia evolutiva poco documentata a causa della scarsità di fossili. L’Ordine comprende i lamantini o manati (3 specie della Famiglia Trichechidae: Trichechus manatus, Trichechus senegalensis, Trichechus inunguis) che vivono nelle acque dell’Oceano Atlantico, e dugonghi (1 sola specie della Famiglia Dugongidae: Dugong dugon) dell’Oceano Indiano, in ambienti marini costieri o in acque dolci tropicali. La classificazione nell’ordine Sirenia (o Sirenidi) dipende dal fatto che in passato questi animali furono messi in relazione al mito delle sirene dalla fantasia dei marinai. Il mito delle sirene risale alla civiltà greca (Odissea di Omero e ‘Le Argonautiche’ di Apollonio Rodio), ma è largamente diffuso presso tutte le culture, non solo in quella mediterranea. Si tratta di esseri marini per metà donne e per metà pesci, capaci di un canto ammaliatore e mortale, alle quali corrisponde la figura maschile dei Tritoni. Nei secoli la figura della sirena ha subito cambiamenti graduali, da simbolo dell’inganno mortale, fino a simbolo di donna misteriosa, dotata di fascino magnetico, capace di risvegliare fantasie amorose, spesso raffigurata con connotati sensuali (La sirena, Tomasi di Lampedusa). Nella favola di Andersen e nel divertente film della Walt Disney “La Sirenetta”, è diventata il simbolo dell’eterna lotta tra razionalità e istinto, tra quello che è giusto fare e quello che desideriamo fare, con la consapevolezza che scegliere significa anche dover rinunciare a qualcosa. Ne “I pirati dei Caraibi” le sirene sono nuovamente mostrate prima come affascinanti e melodiose, poi come mostruose e voraci divoratrici di poveri marinai ingannati. I dugonghi e i lamantini sono animali socievoli, ma non sono avvenenti e il loro verso è tutt’altro che ammaliatore! Eppure i lunghi soggiorni in mare dei marinai, il loro mondo ricco di superstizione, il nuoto lento e morbido dell’animale, la larga coda a spatola, i capezzoli della femmina molto vicini all’attaccatura delle pinne con cui, durante l’allattamento, stringe il piccolo al seno, li hanno resi simili a delle donne con la coda di pesce.

Annunci

Informazioni su elenacosi

Insegnante di Scienze Naturali (Biologia, Chimica, Geologia, Astronomia) presso la scuola secondaria superiore
Questa voce è stata pubblicata in Biologia marina, Letteratura e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...