L’origine dell’occhio nelle braccia delle stelle marine

Parliamo di nuovo delle stelle marine, questa volta riguardo ai loro organi di senso. Non finiscono mai di stupire!

OggiScienza

Starfish_08_(paulshaffner)CRONACA – Le stranezze percettive del mondo animale non smettono mai di stupire. Gli uccelli si orientano con il becco (Oggiscienza ne ha parlato qui), i grilli odono con le zampe, le farfalle gustano con i piedi e le stelle marine “vedono” con le braccia.

Le stelle marine – per spostarsi nel loro ambiente con il loro curioso sistema idraulico – usano occhi primitivi posti alle estremità delle cinque braccia. È questa la recente scoperta di un team di ricercatori guidato da Anders Garm della Marine Biological Section dell’Università di Copenhagen. Lo studio – ancora in attesa di pubblicazione – è stato presentato al recente meeting della Society for Experimental Biology, tenutosi a Valencia.

In verità è noto già da un paio di secoli che le stelle marine sulla punta delle braccia hanno piccoli occhi composti, simili a quelli degli insetti ma privi di analoghe proprietà ottiche. Tuttavia…

View original post 345 altre parole

Annunci

Informazioni su elenacosi

Insegnante di Scienze Naturali (Biologia, Chimica, Geologia, Astronomia) presso la scuola secondaria superiore
Questa voce è stata pubblicata in Biologia marina e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...