A colpi di coda

il nostro prossimo articolo sarà sugli squali. Intanto, imparate a pescare da loro!

OggiScienza

800px-ThreshersharkRICERCA – La rivista Plos One pubblica un’interessante ricerca che mostra una straordinaria tecnica di caccia da parte dello squalo volpe pelagico (Alopias pelagicus), specie che vive in acque aperte dell’Oceano Indiano e dell’Oceano Pacifico. Come viene mostrato in una eloquente  serie di video, gli squali sono soliti utilizzare la loro lunghissima coda a forma di falce come una frusta per cacciare le sardine (Sardonella longiceps) di cui si nutrono.

I biologi marini del Thresher Shark Research and Conservation Project e della Bangor University che hanno condotto la ricerca a largo dell’isola Pescador, nelle Filippine (mappa), suddividono l’attacco in quattro fasi.

Nella prima avviene la preparazione, con i predatori che si avvicinano al banco di pesci e si posizionano frontalmente o lateralmente (immagine) per sferrare l’attacco. La seconda fase è infatti quella dell’attacco vero e proprio: in base alla posizione…

View original post 207 altre parole

Annunci

Informazioni su elenacosi

Insegnante di Scienze Naturali (Biologia, Chimica, Geologia, Astronomia) presso la scuola secondaria superiore
Questa voce è stata pubblicata in Biologia marina e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...