Gould Stephen Jay, Vrba Elisabeth S. (2008), Exaptation. Il bricolage dell’evoluzione, Bollati Boringhieri.

L’opera di Charles Darwin costituisce le necessarie fondamenta su cui edificare la moderna Teoria dell’Evoluzione, ma serve un continuo lavoro di ampliamento e rifinitura per adeguare le conoscenze del XIX secolo alle nuove scoperte di genetica e biologia molecolare del XX e XXI secolo. Gould e Vrba contribuiscono alla costruzione con questo testo per “addetti ai lavori”, dando un bel colpo di spugna al finalismo antievoluzionista.“Abitiamo un mondo di enorme flessibilità e contingenza, un mondo costruito da una storia irreversibile” dove “l’evoluzione si comporta” non come un progettista intelligente con un disegno ben preciso in mente, ma come “un bricoleur che nel corso di milioni di anni rimaneggia lentamente la sua opera”, assemblando in modi sempre nuovi i pezzi già disponibili.

Gli autori cercano di rispondere a una delle domande più provocatorie poste alla teoria dell’evoluzione: se i cambiamenti avvengono in modo lento e graduale, come suggeriva Darwin, a cosa serve il 5% di un ala? Ossia, come può la selezione plasmare un organo complesso in modo graduale, se gli stadi iniziali sono inutili?

Dato che prima di dare risposte è fondamentale fare chiarezza nelle conoscenze, Gould e Vrba si dedicano a definire concetti noti e ne creano uno nuovo per spiegare tutte le molteplici possibilità della natura.

  • Adaptation è una caratteristica funzionale, vantaggiosa in un dato ambiente, che consente all’individuo di sopravvivere e riprodursi”.
  • Non-aptation è una caratteristica senza alcuna funzione in quel luogo e in quel momento che, non essendo né vantaggiosa né svantaggiosa, passa inosservata alla selezione naturale.
  • Exaptation, infine, è una caratteristica con una funzione iniziale molto diversa da quella che assumerà in un secondo tempo. Facendo un esempio di exaptation, le piume del dinosauro antenato degli attuali uccelli favorirono inizialmente la termoregolazione e, in un secondo tempo, furono cooptate prima per il volo planato e poi per il volo battuto.

Questo concetto di cooptazione (exaptation) è la risposta di Gould e Vrba alla domanda precedente: “i caratteri complessi possono essere un mix di exaptation primari e adaptation  secondari, convertiti più volte attraverso ingegnosi e contingenti riusi”.

Provate a mettere alla prova la vostra passione scientifica seguendo il loro percorso logico!

Annunci

Informazioni su elenacosi

Insegnante di Scienze Naturali (Biologia, Chimica, Geologia, Astronomia) presso la scuola secondaria superiore
Questa voce è stata pubblicata in Biologia e Divulgazione scientifica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...