Levi-Montalcini Rita, Tripodi Giuseppina – Le tue antenate. Donne pioniere nella società e nella scienza dall’antichità ai giorni nostri – Carlo Gallucci Editore, 2008 Carrano Patrizia – Illuminata. La storia di Elena Lucrezia Cornaro, prima donna laureata nel mondo – A. Mondadori Editore, 2000.

Dopo secoli di maschilismo in campo scientifico, è una vera gioia scoprire che la storia della scienza è comunque costellata di straordinarie figure femminili, che non sono mai state inferiori ai loro colleghi. Anzi hanno lavorato più duramente degli uomini, poichè sono state contemporaneamente madri, mogli e scienziate, senza contare la costante fatica di combattere ostinatamente per ottenere il meritato riconoscimento professionale. A volte il tempo ha dato loro ragione e hanno avuto una laurea, una cattedra universitaria, il Premio Nobel o altri prestigiosi premi accademici. Altre volte hanno dovuto soccombere alle discriminazioni generate dal pregiudizio, antico e troppo persistente, che le donne non avessero le stesse capacità razionali degli uomini e, quindi, neppure gli stessi meriti e diritti.

Eppure si scopre molto spesso che dietro ogni “grande uomo”, c’è una “grande donna”, come nel caso di Antoine Laurent Lavoisier e della moglie Marie Paulze che lo aiutava durante gli esperimenti di chimica o di Albert Einstein e della moglie Mileva Maric che ha sicuramente collaborato alle rivoluzionarie e famose teorie del marito.

L’unica pecca che posso attribuire al testo è l’omissione di Lynn Margulis, la biologa che ha proposto l’affascinante teoria endosimbiontica per l’origine dei cloroplasti e dei mitocondri, gli organelli intracellualri grazie ai quali tutti gli eucarioti ricavano l’energia necessaria allo svolgimento delle proprie funzioni vitali. Forse lo spazio non era sufficiente per rendere giustizia a tutte le scienziate passate e presenti. Tuttavia, quello che più importa è il futuro: speriamo che le storie delle protagoniste stimolino le prossime generazioni di donne a seguirne l’esempio. Sarebbe ancora più meraviglioso se, leggendo questo agile libro, gli uomini (scienziati e non) provassero almeno un lieve rimorso e il proponimento di evitare gli errori del passato.

6.elena-cornaro-piscopia

Se desiderate approfondire la biografia delle scienziate elencate nel testo, oltre al già presentato “Genio ossessivo” di B. Goldsmith su Marie Curie, vi consiglio uno dei miei libri preferiti: “Illuminata. La storia di Elena Lucrezia Cornaro, prima donna laureata nel mondo” di Carrano Patrizia (A. Mondadori Editore, 2000).

L’autrice, con estrema sensibilità, ci restituisce l’immagine di una donna straordinaria per il suo tempo. Era “scampata” sia al velo del convento sia a quello del matrimonio grazie ad un padre illuminato e benevolo, che le aveva permesso sia di studiare con istitutori e sia di dedicarsi a letture “di carattere raccolto, personale, privato, in camera sua, sfiorando i risguardi di carta decorata dei volumi della sua piccola biblioteca personale”. È un romanzo storico che insieme ad una biografia rigorosa, restituisce le passioni della protagonista. Non saprete più separarvene e sarete tentati di leggerlo più volte.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Biografie e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...