LA SCELTA

Sto leggendo un libro molto interessante “The epigenetics revolution” di Nessa Carey (2011, Icon Books Ltd, UK), che ho comprato a Dublino in una libreria vicino al Trinity College. Non credo ne esista una traduzione in italiano, ma è molto chiaro e comprensibile anche in inglese, sia nel linguaggio che nel contenuto.

L’autrice fa luce su meccanismi genetici complessi che permettono di spiegare fenomeni biologici di grande attualità: cellule staminali, clonazione, malattie rare, variabilità fenotipica tra individui geneticamente identici come i gemelli monozigoti. Si tratta di una branca relativamente recente della genetica, chiamata epigenetica, che non studia le classiche variazione nella sequenza del DNA (mutazioni), ma si occupa di modifiche chimiche più fini sulle stesse basi azotate (metilazione della citosina in zone CpG) e sugli istoni (le proteine che permettono di compattare circa 2 metri di DNA dentro un nucleo di 10-6 m di diametro). Queste modifiche essenzialmente regolano l’espressione genica e sono alla base del differenziamento cellulare e dell’espressione fenotipica di un dato genotipo. Queste sorprendenti conoscenze stanno anche gettando una nuova luce sull’ereditarietà dei caratteri acquisiti, proposta da Lamarck, ma negata dalla Sintesi Moderna della Teoria evolutiva di Darwin e dalla genetica Mendeliana. Come suggerisce l’autrice, spesso la verità sta nel mezzo!

Questo è il riferimento per la recensione apparsa su “The Guardian”: https://www.theguardian.com/books/2011/aug/19/epigenetics-revolution-nessa-carey-review.

Il libro mi ha fatto pensare che la vita è solo una questione di scelte fortunate o sfortunate fin da quando siamo semplicemente uno zigote, cioè una cellula uovo fedondata da uno spermatozoo! E ho ricordato anche una splendida poesia di Robert Frost, che adoro e che ho scoperto grazie al film, “L’attimo fuggente”, la quale rappresenta una ennesima meravigliosa connessione tra ARTE e SCIENZA

THE WADDINGTON EPIGENETICS LANDSCAPE

Waddington

The Road Not Taken  Robert Frost (1874–1963). 

Two roads diverged in a yellow wood,

And sorry I could not travel both

And be one traveler, long I stood

And looked down one as far as I could

To where it bent in the undergrowth;

 

Then took the other, as just as fair,

And having perhaps the better claim,

Because it was grassy and wanted wear;

Though as for that the passing there

Had worn them really about the same,

And both that morning equally lay

In leaves no step had trodden black.

Oh, I kept the first for another day!

Yet knowing how way leads on to way,

I doubted if I should ever come back.

 

I shall be telling this with a sigh

Somewhere ages and ages hence:

Two roads diverged in a wood, and I—

I took the one less traveled by,

And that has made all the difference.

TRADUZIONE

Due strade divergevano in un bosco giallo
e mi dispiaceva non poterle percorrere entrambe
ed essendo un solo viaggiatore, rimasi a lungo
a guardarne una fino a che potei.

Poi presi l’altra, perché era altrettanto bella,
e aveva forse l’aspetto migliore,
perché era erbosa e meno consumata,
sebbene il passaggio le avesse rese quasi simili.

Ed entrambe quella mattina erano lì uguali,
con foglie che nessun passo aveva annerito.

Oh, misi da parte la prima per un altro giorno!
Pur sapendo come una strada porti ad un’altra,
dubitavo se mai sarei tornato indietro.

Lo racconterò con un sospiro
da qualche parte tra anni e anni:
due strade divergevano in un bosco, e io –
io presi la meno percorsa,
e quello ha fatto tutta la differenza.

Annunci

Informazioni su elenacosi

Insegnante di Scienze Naturali (Biologia, Chimica, Geologia, Astronomia) presso la scuola secondaria superiore
Questa voce è stata pubblicata in Biologia e Divulgazione scientifica, Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...